ALZANOCENE-CARAVAGGIO:0-0

Pari e patta ma si poteva anche vincere.

AlzanoCene: Gherardi, Corno, Mapelli, Rossi, Valtulini (11’ st Grassi), Vigani, Erba, Leoni, Valli, Spampatti, Serafini (25’ st Demasi). All. Mignani.

Caravaggio: Merisio, Crotti, Mazzola (37’ st Delcarro A),Fornoni, Forlani, Brugali, Longo (16’ st Vitali), Magrin, Girometta, Sonzogni, Cataldo (16’ st Morando). All. Crotti.

Arbitro: Sig. Pasciuta (sez. Agrigento).

Assistenti: Beltramino e Beltramo (sez. Pinerolo).

Ammoniti: Mapelli, Valtulini, Demasi (A), Longo, Girometta (C)

Note: giornata autunnale, campo in buone condizioni, spettatori circa 200, recupero 1’+4’.

Alzano lombardo. In una giornata tipicamente autunnale, il Caravaggio pareggia con l’AlzanoCene una partita che, con un po’ di fortuna in più, avrebbe potuto vincere. I biancorossi potrebbero passare già al 3’ con Girometta che, deviando di prima un cross di Longo, impegna Gherardi ad una deviazione in angolo. Al 16’ altra opportunità per gli uomini di Mister Crotti con Sonzogni che sfruttando un assist di Mazzola, dal limite, mette di poco sopra la traversa. Poi sale in cattedra il giovane Merisio che al 23’ devia in angolo un’insidiosa punizione di Leoni, ma soprattutto al 37’ si supera deviando in angolo un colpo di testa ravvicinato di Valli. Nella ripresa i caravaggini arrivano vicini al gol con Girometta al 7’ che, dopo una prolungata azione solitaria impegna Gherardi a terra. Infine la 18’ angolo di Sonzogni Girometta, di testa, alza troppo la mira sopra la traversa. A questo punto le due squadre tirano i remi in barca e capiscono che un pareggio potrebbe essere utile ad entrambe e, limitano le loro azioni a centrocampo senza impensierire i portieri avversari.

Giovanni Spiranelli

CARAVAGGIO-ATL. MONTICHIARI: 1-0

Girometta di rigore .

Caravaggio: Merisio, Crotti, Mazzola (23’ st Delcarro A.), Brugali (17’ st Fornoni), Forlani, Zucchinali, Morando, Longo (28’ st Ambrosoni), Girometta, Sonzogni, Vitali. All. Crotti.

Atl. Montichiari: Viola, Coly, Guglieri,Catalano, Andriani, Alberti (32’ st Bani), Pagani, Micheloni, Lorenzi, Bosio (44’ st Trajkovic), Zagari (17’ st Fornito). All. Torresani.

Arbitro: Sig. Meraviglia (sez. Pistoia).

Assistenti: Basile (sez. Genova), Margheritino (sez.Savona).

Reti: 24’ st Girometta (rig).

Ammoniti: Brugali, Delcarro (C), Lorenzi (M).

Espulsi: 34’ st Coly (fallo ultimo uomo), 41’ st Catalano (fallo con palla lontano).

Note: giornata soleggiata, campo in buone condizioni, spettatori circa 200, recupero 0+6.

Caravaggio. Colpo grosso del Caravaggio, che si impone contro un rognoso Montichiari. I biancorossi locali giocano un gran primo tempo e potrebbero passare già al 4’ quando Viola con un doppio intervento, prima di piede su Vitali, poi smanacciando in angolo il tiro da fuori area di Crotti, salva la sua porta. Poi una nuova opportunità al 13’ con Crotti che scende lungo la fascia destra, mette in mezzo una palla che Catalano devia verso la sua porta. Viola è pronto a rimediare con un recupero prodigioso. Al 19’ contropiede di Longo che lancia Girometta. Il suo allungo smarca Vitali davanti alla porta del Montichiari ma, con il suo tocco di destro, mette la palla fuori di poco. Al 20’ Zagari, con un sinistro da fuori area, impegna Merisio ad una parata in presa. Al 23’ l’episodio che decide l’incontro. Punizione dalla tre quarti di Sonzogni Lorenzi, in area, trascina a terra Forlani e l’arbitro decreta il calcio di rigore che al 24’ Girometta trasforma. Al 38’ Pagani, dalla sinistra, smarca Lorenzi in area, gran controllo della palla da parte della punta ospite ma il suo destro finisce di poco sopra la traversa.

Poi, nella ripresa, i biancorossi subiscono per 25 minuti la maggior freschezza degli ospiti e si rinchiudono nella propria metà campo senza, comunque, correre rischi per il risultato. Nell’ultimo quarto d’ora gli uomini di Mister Crotti hanno un sussulto e mettono alle corde gli ospiti e al 37’ Delcarro si libera in area del suo avversario, supera anche il portiere e calcia un sinistro che Andriani salva sulla riga di porta e mette in angolo. Occasionissima al 43’ quando i caravaggini hanno tre occasioni da gol in dieci secondi due volte con Delcarro ed una con Crotti ma Viola e Andriani salvano la loro porta. Ora i biancorossi hanno raggiunto una posizione di classifica tranquilla ma questo non deve deconcentrare i giovani caravaggini e mentenere la loro concentrazione al massimo.

Giovanni Spiranelli

CARONNESE-CARAVAGGIO:1-0

Il Caravaggio”rapinato” con la Caronnese.

Caronnese: Ziglioli, Legrenzi, Termine, Marietti, Bruni, Lombardi, Giudici, Greco, Ligori ( 13’ st Corno), Moreo, Sandrin (20’ st Trabace). All. Cotta.

Caravaggio: Merisio, Crotti, Mazzola (1’ st Delcarro A), Brugali, Forlani, Zucchinali, Morando (40’ st Lazzarini), Magrin, Girometta, Sonzogni, Vitali All. Crotti.

Arbitro: Sig. Molinaroli (sez. Verona).

Assistenti: Zazzaretta (sez. Belluno), Pezzaniti (sez.Mestre).

Reti: 36’ st Corno.

Ammoniti: Lombardi, Marietti, Mazzola, Magrin, Crotti.

Note: giornata nuvolosa, campo in buone condizioni, spettatori circa 200, angoli 6 a 5 per il Caravaggio, recupero 1+5.

Caronno Pertusella. Il Caravaggio domina l’incontro ma perde per una decisione arbitrale molto discussa che ha surriscaldato gli animi in campo negli ultimi dieci minuti. Gli uomini di mister Crotti, oggi in campo con un 3-5-2, prendono possesso delle fasce e mettono in difficoltà la Caronnese, capolista del campionato, che non trova sbocchi per liberare i suoi uomini nell’area caravaggina. I biancorossi, nel primo tempo, potrebbero già passare al 3’quando Girometta conquista palla a centrocampo, ed arrivato al limite dell’area e fa partire un destro che Legrenzi devia in angolo. Nuovo affondo dei baincorossi all’ 8’ con Magrin che imbuca per Vitali il cui sinistro sfiora il palo del portiere locale. Si arriva al 22’ quando Crotti dalla tre quarti mette in mezzo per Girometta. La sua deviazione di destro è messa in angolo da Bruni a portiere battuto. Sul susseguente calcio d’angolo di Sonzogni, Forlani di testa mette sopra la traversa. Al 33’ punizione di Sonzogni, nella mischia, Morando anticipa tutti ma mette sopra la traversa. Al 45’ l’illusione del gol biancorosso. Dalla sinistra Vitali viaggia verso la linea di fondo. Salta un avversario e mette in mezzo una palla invitante per Mazzola che incoccia di sinistro ma la palla esce sull’esterno della rete.

Nella ripresa le due squadre si equivalgono a centrocampo con un paio di opportunità a testa. Improvvisamente, al 36’, l’arbitro si erge a protagonista e si inventa un calcio di rigore, da ripresa televisiva fuori area, per un presunto fallo di Forlani su Moreo con Corno che trasforma. Infine ci permettiamo di sottolineare la sportività della panchina della capolista che, dopo il gol del vantaggio, non ha più permesso la ripresa celere del gioco occultando i palloni di riserva. Ora concentriamoci immediatamente perché giovedi ci aspetta il turno casalingo contro il Montichiari.

Giovanni Spiranelli

Best webhosting site hostgator coupon and online poker on party poker
Copyright 2011 USD CARAVAGGIO - Home.
Joomla Templates by Wordpress themes free