IL CARAVAGGIO VINCE IL TRIANGOLARE LOMBARDIA

torneo

CARAVAGGIO-PRO SESTO- SANT’ANGELO

“TRIPLETE”.

Primo incontro. Caravaggio –Pro Sesto: 3-0.

Caravaggio: Merisio, Brugali, Fumagalli, Ambrosoni, Zucchinali, Tagliente (33’ Biava), Facchinetti, Cataldo (29’ Iorio), Lleshaj, Trovesi. All. Finazzi.

Pro Sesto: Mancuso, Yessoufou, Palmitessa, Rione, Laribi, Corio, Lombardo, Piras, Damiano, Casiraghi, Scavo. All. Melosi.

Arbitro: Fumagalli (Cremona).

Reti: 26’ Cataldo, 31’ Tagliente, 40’ Iorio (C).

Nel primo incontro del triangolare il Caravaggio domina la partita con la Pro Sesto ben oltre il già rotondo 3 a 0 del risultato finale. Dopo l’iniziale opportunità di Rione con parata di Merisio i biancorossi premono sull’acceleratore e potrebbero passare con Cataldo già al 7’ e al 10’. Raggiungono il vantaggio al 26’ proprio con Cataldo che trasforma un rigore procurato da Tagliente. Al 31’ raddoppio di Tagliente che sfrutta un assist di Brugali. La partita si chiude al 40’ con un altro rigore trasformato da Iorio per fallo su Biava atterrato da Laribi quando era solo davanti a Mancuso.

Secondo incontro. Sant’Angelo-Pro Sesto: 1-1

Sant’Angelo: Raccagni (37’ Lucini), Tacconi (37’ Scarparo), Oddone, Serio, Patrini, commisso, Bigatti, Martignoni, Chiaia, Panin, Cantoni. All. Cortellazzi.

Pro Sesto: Mancuso, Yessoufou, Palmitessa (20’ Ricci), Rione, Oberto, Corio (28’ Monaci), Cortinovis, Cortinovis, Pastore, Colmbo, Emiliano. All. Melosi.

Arbitro: Andreoletti (Bergamo).

Reti: 23’ Colombo (P), 30’ Bigatti (S).

Pareggio nel secondo incontro con le squadre che si sono equivalse durante l’intera partita con occasioni da una parte e dall’altra. Il Pro Sesto passa in vantaggio al 23’ con Colombo che sfrutta un contropiede di Pastore. Pareggia il Sant’Angelo con Mancuso che prima si fa parare il calcio di rigore poi è il più lesto a ribattere in rete. La Pro Sesto reclama la 40’ per un presunto fallo di rigore commesso da Patrini su Emiliano ma l’arbitro lascia correre e la partita finisce in parità.

Terzo incontro.Caravaggio-Sant’Angelo: 0-0.

Caravaggio: Merisio, Migliorati, Riboli, Cavalleri, Crippa, Locatelli, Lazzarini, Facchinetti (21’ Ambrosoni), Biava (38’ Trovesi), Iorio (35’ Lleshaj), Bianchi. All. Finazzi.

Sant’Angelo: Raccagni, Tacconi, Teresi, Patrini, Colombo, Serio (33’ Cantoni), Panina, Arena, Chiaia, (26’ Serra) Rossi, Commisso (26’ Bigatti). All. Cortellazzi.

Arbitro: Di Giovanni (Brescia).

Il terzo incontro si conclude con il risultato in bianco in quanto le squadre hanno badato a controllarsi per paura di farsi del male. Tutto ciò a vantaggio del Caravaggio al quale bastava un pari per vincere il torneo. Due sole occasioni degne di nota. All’8’ punizione dal limite di Rossi che Merisio mette in angolo con un magistrale intervento. Al 28’ occasionissima per il Caravaggio con Ambrosoni che mette in mezzo una palla per Lazzarini il cui colpo di testa viene salvato da Patrini, ultimo uomo, a portiere battuto.

SESTO SAN GIOVANNI.Si è disputato oggi il “VII Memorial Enrico Anzani” organizzato dal C.R.L. al quale hanno partecipato il Caravaggio, il Sant’Angelo e la Pro Sesto quali vincitrici dei rispettivi gironi del campionato di Eccellenza. Il triangolare, disputato su tre partite da 40’ minuti l’una, ha visto vincitrice il Caravaggio che, nell’anno del 90° anniversario della fondazione, centra una magnifica tripletta che difficilmente potrà essere ripetuto. Infatti i biancorossi, in questa indimenticabile stagione, hanno vinto tutto quello che si poteva vincere in Lombardia nel campionato di Eccellenza: Campionato, Coppa Italia e il torneo finale delle vincenti dei vari gironi. Ora, per la dirigenza dei biancorossi bassaioli, si apre una nuova fase, quella dell’allestimento di una formazione competitiva per ben figurare il prossimo anno nella LND.

 

Giovanni Spiranelli

VIS NOVA GIUSSANO-CARAVAGGIO: 2-2

esultanza

Serie D raggiunta!

Vis Nova Giussano-Caravaggio: 2-2

 Vis Nova Giussano : Villa, Mauri (37’ st Santoro), De Vita, Crippa, Spotti, Citterio, Colombo, De Carli, Vitulli (3’ st Ballabio), Gerosa (30’ st Borghetti), Carboni. All. Trezzi.

Caravaggio: Merisio, Scisciola, Brugali, Ambrosoni, Crippa, Riboli, Iorio (20’ st Facchinetti), Cavalleri (1’ st Fumagalli), Biava, Lleshaj, Bianchi (38’ st Migliorati). All. Finazzi.

Arbitro: Sig. Locantore (sez.Brescia).

Assistenti: Sig. Ardesi (sez. Brescia), Sig. Girelli (sez. Brescia).

Reti: 4’ pt Crippa, 49’ st Carboni (V), 41’ pt, 16’ st Biava (C).

Ammoniti: Riboli (C).

Note: tempo nuvoloso. Campo in buone condizioni, spettatori circa 100, recupero 1’+5’.

Giussano. 80 punti il Caravaggio, 78 il Villa d’Almè. Questi in sintesi i numeri che hanno caratterizzato il girone “B” dell’Eccellenza. Ciò a dimostrazione di quanto sia stato impegnativo per entrambe le formazioni il campionato che si è concluso oggi. Sicuramente una partita a due,visto che la terza classificata il Ciserano chiude con un distacco siderale di 19 punti. Ma torniamo ad oggi. Il Caravaggio pareggia una partita che ha condotto con tranquillità fino al 49’ della ripresa quando è stato raggiunto da un grande colpo di testa di Carboni. I caravaggini sono scesi in campo molto rilassati dal fatto di aver conquistato la promozione già la scorsa settimana ma hanno giocato con quella grinta e voglia di vittoria che hanno caratterizzato tutta la stagione. Il Caravaggio gioca con un modulo particolare dovuto ad alcune assenze. Il mister ha dato spazio anche a quei giocatori che durante la stagione hanno trovato meno spazio tenendo in panchina alcuni big. I biancorossi hanno immediatamente l’opportunità per passare ma Iorio al 1’ mette fuori una facilissima occasione. Immediatamente al 4’ il Giussano passa con un colpo di testa Vitulli. Iorio al 16’ potrebbe pareggiare ma da posizione ottima calcia sopra la traversa. I bassaioli passano al 16’ della ripresa con Biava che viene servito in piena area di rigore da un assist di Brugali e di sinistro infila Villa. Due belle parate di Merisio ma l’occasione per chiudere la partita ce l’ha ancora Biava che al 45’ centra la traversa da un metro. Poi la doccia fredda di Carboni che al 94’ con un colpo di testa infila Merisio facendo andare su tutte le furie mister Finazzi che voleva chiudere con una vittoria il campionato. Ora il prossimo fine settimana appuntamento quando a Sesto San Giovanni dove si affronteranno, in un mini torneo, le vincenti dei gironi di Eccellenza.

Giovanni Spiranelli


SONDRIO-CARAVAGGIO: 1-2

Vittoria Campionato


Serie D raggiunta!

 

Sondrio – Caravaggio: 1-2

Sondrio : Selvetti, Mostacchi, Bogialli, Bertani, Bongio, Pedretti, Giacomelli, Serra (5’ st Arcioni), Fontana (28’ st Zoaldi A), Bertolini, Spaggiari. All. Del Nero.

Caravaggio: Merisio, Brugali, Zucchinali, Crippa, Locatelli, Tagliente (35’ st Bianchi), Facchinetti, Cataldo (42’ pt Lazzarini) , Llesahj,Trovesi (44’ st Cavalleri). All. Finazzi.

Arbitro: Sig. Di Giovanni (sez. Brescia).

Assistenti: Sig. Antonini (sez. Brescia), Sig.Taccone (sez. Brescia).

Reti: al 22’ pt Bertolini (S), al 30’ pt Tagliente, 29’ st Lazzarini (C).

Ammoniti: Trovesi, Lazzarini (C).

Note: pioggia per tutta la partita. Campo molto pesante, spettatori circa 200, recupero 1’+3’ st.

Sondrio. Il Caravaggio conquista una storica promozione nella LND con una domenica di anticipo andando a vincere sul difficile campo di Sondrio. Con questa vittoria, gli uomini di mister Finazzi conquistano un “double” storico perché, come tutti ricorderanno, lo scorso dicembre conquistarono la vittoria nella finale regionale della Coppa Italia. Il risultato dell’incontro è stato incerto fino alla fine perché i locali non hanno regalato nulla. I biancorossi hanno la possibilità di passare già al 2’ minuto quando Tagliente mette un pallonetto di poco sopra la traversa, ma subiscono la rete del Sondrio al 22’ con Bertolini che è lesto a mettere in rete un cross di Spaggiari. Al 30’ pareggio di Tagliente che sfrutta un tocco laterale su punizione di Ambrosoni e fulmina Selvetti con una palla nell’angolino basso. L’occasione per chiudere la partita ce l’ha ancora Tagliente che però al 6’ della ripresa fallisce un calcio di rigore. La partita si chiude la 29’ quando Tagliente mette in mezzo una palla che il giovane Lazzarini inzucca con una magnifica torsione. Il triplice fischio finale del signor Di Giovanni al 48’ ha fatto esplodere la gioia sia in campo sia tra la cinquantina di tifosi biancorossi che hanno raggiunto la Valtellina per essere vicini ai loro beniamini.

Giovanni Spiranelli

Best webhosting site hostgator coupon and online poker on party poker
Copyright 2011 USD CARAVAGGIO - Home.
Joomla Templates by Wordpress themes free