CARAVAGGIO-TREVIGLIESE: 1-0

Lazzarini gol ed il Caravaggio vola in testa alla classifica.

Caravaggio -Trevigliese: 1-0

Caravaggio: Merisio, Brugali, Zucchinali, Ambrosoni, Crippa, Locatelli (38’ st Fumagalli), Tagliente, Facchinetti, Cataldo (27’ st Lazzarini), Cavalleri, Lleshaj (41’ st Iorio), .All. Finazzi.

Trevigliese: Scotti, Rinaldi, Algisi  (34’ st Valli), Luzzana, Vezzoli, Pecorini, Saih (27’ st Suardi), Angelicchio, Gritti, Gotti, Previtali (31’ st Martina), Suardi . All. Astolfi

Arbitro: Sig.Berger  (sez. Pinerolo).

Assistenti: Sig. Cortinovis e Salsano (sez. Bergamo - Milano).

Reti: 34’ st Lazzarini

Ammoniti: Gotti (T), Lazzarini (C)

Espulsi: Gritti (T)

Note: serata primaverile, campo in buone condizioni, spettatori circa 100, recupero +4’

 

Caravaggio. Il Caravaggio vince il  derby della bassa bergamasca e si porta in testa al campionato. La rivalità che da sempre divide le due città si è vista anche in campo dove tutti e ventidue i giocatori in campo hanno giocato con un  agonismo veramente da grandi . La squadra biancorossa però è scesa in campo consapevole che con una vittoria avrebbe potuto puntare al primato vista la difficile trasferta del Villa d’Almè e domina la partita in tutte le fasi dell’incontro. Il risultato va stretto agli uomini di Finazzi per la mole di gioco e le numerose occasioni da gol create. Invece le punte locali questa sera  non riescono inquadrare la porta della Trevigliese nonostante la facilità delle possibili conclusioni.  Infatti due volte Tagliente, al 24’ e al 29’ del primo tempo e due volte Cataldo al 3’ del primo tempo ed al 21’ della ripresa si presentano soli davanti a scotti ma non riescono a centrare la porta per portare in vantaggio i biancorossi. Ci pensa allora il subentrato Lazzarini che al 34’ del secondo tempo con un perfetto colpo di testa fulmina il portiere avversario. Sugli spalti si scatena la gioia dei tifosi locali sia per la vittoria contro i “nemici” di sempre sia per aver raggiunto il vertice della classifica complice il pareggio del Villa d’Almè sul campo di Ciserano.

Giovanni Spiranelli

GHISALBESE-CARAVAGGIO: O-2

La vittoria è di doppio “rigore” ed il  Caravaggio vola.

Ghisalbese: Riso, Marchesi (30’ st Villa), Cristofan, Mondiali, Carrara, Rotini (37’ st Bonicelli), Ferrari, Valli, Riva, Fresta, Rottoli (13’ st Cassina). All. Sporchia.

Caravaggio: Merisio, Brugali, Zucchinali, Ambrosoni, Crippa, Riboli,Tagliente (37’ st Locatelli), Facchinetti, Bianchi (20’ st Biava), Cavalleri, Trovesi (27’ st Lazzarini). All. Finazzi.

Arbitro: Sig. Gentile (sez.Seregno).

Assistenti: Sig.Sorrentino (sez. Mantova), Sig. Pezzini (sez. Mantova).

Reti:  33’, 40’ pt Tagliente ( C).

Ammoniti: Marchesi (G), Bianchi, Tagliente (C).

Note: tempo soleggiato  con brevi scrosci d’acqua, campo in buone condizioni, spettatori circa 150, recupero 3’ st.

Ghisalba. Il Caravaggio arriva a Ghisalba deciso a guadagnarsi l’intera posta in palio e nel primo tempo sfoggia una condizione fisica veramente invidiabile e lo dimostra pressando in tutte le parti del campo. Nonostante il maggior possesso palla però i biancorossi bassaioli fanno fatica ad arrivare in zona gol e non impensieriscono più di tanto il portiere avversario. I caravaggini hanno l’oppotunità di passare in vantaggio al 18’ quando Bianchi con un sinistro impegna Riso ad una parata a terra. Al 33’ il vantaggio grazie ad un calcio di rigore procurato da Bianchi. Tagliente insacca con un sinistro alla sinistra del portiere. Il raddoppio al 40’ ancora con un rigore che Cavalleri, con un po’ d’astuzia, si procura. Tagliente, questa volta calcia a mezza altezza e raddoppia. Nel secondo tempo la partita si fa più equilibrata e le due squadre lottano su ogni pallone soprattutto nella zona centrale del campo.  Chiaramente la Ghisalbese si impegna maggiormente per recuperare il risultato ma non ha mai impegnato Merisio in nessun modo. Il Caravaggio, invece, forte del doppio vantaggio tira un po’ i remi in barca e, con un orecchio attaccato al telefonino ascolta le notizie che arrivano da Villa d’Almè dove la capolista perde in casa contro una corsara Grumellese.

Giovanni Spiranelli

CARAVAGGIO-ARCELLASCO : 2-2

Mezzo passo falso del Caravaggio.

Caravaggio -Arcellasco: 2-2

Caravaggio: Desperati, Migliorati, Zucchinali, Ambrosoni (27’ st Iorio), Riboli (8’ st Lleshaj), Fumagalli, Brugali,  Facchinetti,Biava (8’ st Tagliente), Bianchi, Trovesi.All. Finazzi.

Arcellasco: Viganò, Rizzi, Gallicchio (27’ pt Ripamonti), Riva, Brizzolara, Mauri, Schifano, Curioni, Erba (22’ st Novati), Borghi (34’ st Rossetti), Rigamonti. All. Sironi

Arbitro: Sig.Fumagalli  (sez. Cremona).

Assistenti: Sig. Fontanesi e Cipolla (sez. Mantova).

Reti: 43’ pt Borghi 45’ st Ripamonti, (A), 34’ st Tagliente, 46’ st Bianchi (C).

Ammoniti: Ripamonti, Brizzolara, Viganò (A), Ambrosoni (C).

Note: giornata soleggiata, campo in buone condizioni, spettatori circa 150, recupero 1’+3’

 

Caravaggio. Dopo l’ottima prestazione nel turno infrasettimanale  di mercoledi contro il Villa d’Almè, oggi il Caravaggio subisce una mezza  battuta d’arresto contro un  Arcellasco che si è presentato allo stadio comunale per giocarsi la partita a viso aperto. Gli ospiti giocano molto abbottonati con un centrocampo molto folto ma sono prontissimi alle ripartenze che creano, soprattutto nel primo tempo, non pochi problemi alla retroguardia biancorossa. Infatti al 43’ del primo tempo trovano il gol con Borghi che di testa è il primo a trovare la palla respinta dalla traversa.  Nella ripresa i biancorossi, con i nuovi innesti di mister Finazzi, cambiano passo e allargano il gioco sulle fasce mettendo in difficoltà gli ospiti con parecchi cross dal fondo. La partita è un continuo susseguirsi di emozioni concentrate soprattutto negli ultimi dieci minuti. Il Caravaggio prima riesce a pareggiare con Tagliente che trasforma un rigore procurato in precedenza da Iorio. Poi la doccia fredda del gol di Ripamonti al 45’. La partita sembra finita per i biancorossi ed invece al 46’ Bianchi trova un pareggio con un preciso tiro di destro,ormai insperato. La punta locale è il più lesto a recuperare una palla allontanata troppa frettolosamente dalla difesa ospite Per dovere di cronaca dobbiamo segnalare che oggi le coronarie dei tifosi di entrambe la contendenti sono state messe a dura prova da un tale finale di partita. Ora per i giocatori del Caravaggio bisogna lavorare con molto impegno per cercare di recuperare l’ulteriore gap dal Villa d’Almè.

Giovanni Spiranelli

Best webhosting site hostgator coupon and online poker on party poker
Copyright 2011 USD CARAVAGGIO - Home.
Joomla Templates by Wordpress themes free