CARAVAGGIO-VILLA D’ALME’:1-0

Una rasoiata TAGLIENTE affonda il Villa d’Almè.

Caravaggio: Desperati, Migliorati, Zucchinali, Ambrosoni, Brugali, Riboli, Tagliente (37’ st Bianchi), Facchinetti, Cataldo (14’ st Cavalleri), Lleshaj (29’ st Biava), Trovesi.All. Finazzi.

Villa d’Almè: Gherardi, Caniglia, Rota Giorgio, Bulla, Marchesi Carlo, Rota Michele, Fuselli, Valenti (37’ st  Marchesi Marco), Pellegris, Arrigoni (28’ st Vigani), Consolazio. All. Astolfi.

Arbitro: Sig. Paolino (Alghero).

Assistenti: Sig. Torcasio (Chiari), Sig. Avalos (Legnano).

Reti: 18’ st Tagliente.

Ammoniti: Ambrosoni, Brugali, Riboli, Tagliente (C), Caniglia, Rota Michele, Marchesi C. (V).

Espulsi: Marchesi Marco.

Note: Serata primaverile, campo in buone condizioni, spettatori circa 250, recupero 1’+ 6’

Caravaggio. Questa sera al comunale di Caravaggio si è disputato lo scontro al vertice tra le squadre che finora hanno dominato il girone “B” dell’Eccellenza. Le due squadre hanno affrontato la gara senza timori ma i locali hanno dimostrato di voler vincere la partita a tutti i costi. La gara è stata molto combattuta e i biancorossi hanno avuto parecchie occasioni per passare ma hanno trovato uno strepitoso Gherardi  che ha bloccato la sua porta in varie occasioni. E’ stato un po un duello tra Tagliente ed il portiere ospite. Infatti la punta locale ci ha provato in tutti i modi, su punizioni, con tiri all’interno dell’area ma Gherardi ha resistito fino al 18’ del secondo tempo quando Facchinetti ruba palla al limite dell’area, appoggia per Tagliente che si accentra e lascia partire un gran bolide di sinistro che si insacca nell’angolino basso alla destra di Gherardi. Il Caravaggio arriva vicino al raddoppio prima con Cavalleri al 41’ con un tap-in che Gherardi mette in angolo. Sul conseguente tiro dalla bandierina di Ambrosoni, Biava con un magico colpo di tacco colpisce la traversa a portiere battuto. Dopo sei interminabili minuti di recupero l’arbitro fischia la fine tra il tripudio dei tifosi locali. Ora, alla luce della sconfitta del Villa d’Almè. Il ritardo dalla vetta è sceso a 2 punti. Per il Caravaggio, pertanto,  si riapre la possibilità di poter lottare gomito a gomito con gli avversari per la conquista diretta della promozione in serie D.

Giovanni Spiranelli

SAN PAOLO D’ARGON-CARAVAGGIO:0-3

Tripletta di Biava ed il Caravaggio vola.

San Paolo D’Argon – Caravaggio: 0-3

San Paolo D’Argon: Facchi, Vicini, Biava, Terzi, Facchinetti, Serafini A, Gervason (24’ st Benedetti), Poloni (30’st Pedroni), Bellina (24’ st Carrara), Marcandalli, Colleoni.  All. Mismetti.

Caravaggio: Desperati, Migliorati, Fumagalli, Ambrosoni, Brugali, Riboli, Lazzarini (32’ st Trovesi), Facchinetti, Biava (25’ st Cataldo), Llesha (35’ st Iorio), Bianchi. All. Finazzi.

Arbitro: Sig. Locatelli (sez.Lovere).

Assistenti: Sig.Dall’Angelo (sez. Lovere), Sig. Cretti (sez. Lovere).

Reti: 24’ e 31’ pt, 20’ st  Biava( C).

Ammoniti: Poloni, Biava (S), Ambrosoni (C)

Note: tempo soleggiato, campo in ottime condizioni, spettatori circa 100, recupero 2’ st.

San paolo D’Argon. Contro il Caravaggio di oggi il San Paolo poteva fare ben poco. La squadra di mister Finazzi si è presentata al comunale con il dente avvelenato per la sconfitta subìta domenica scorsa ed ha subito preso in mano le redini del gioco, che hanno mantenuto sino alla fine, lasciando ben poco ai locali. D’altronde la cronaca parla solo di occasioni biancorosse, con il portiere locale in grande spolvero. Desperati, invece, ha avuto l’occasione di sporcare i guanti solo in occasione di una punizione dal limite. Il Caravaggio prende possesso del centrocampo e delle fasce e diventa devastante quando arriva sul fondo e mette in mezzo tanti traversoni che, oggi, le punte trasformano in gol. Le occasioni fioccano per tutta la partita ma oggi Biava è stratosferico in fase conclusiva e trascina i suoi compagni alla vittoria. Biava al 24’ approfitta di uno stop perfetto di Bianchi che lo smarca solo davanti alla porta libera e, di sinistro, insacca. Il raddoppio sette minuti dopo sempre con Biava che sfrutta un cross dal fondo di Migliorati ed insacca con un rasoterra al volo sul primo palo. Al 20’ della ripresa angolo di Ambrosoni e tripletta di Biava che, sfruttando un’incertezza di Facchi, appoggia la palla in rete. Oggi prova positiva di tutta la squadra e in particolare della coppia difensiva centrale Riboli Brugali. Mercoledì prossimo a Caravaggio ci sarà lo scontro al vertice tra i biancorossi, secondi in classifica, e la capolista Villa d’Almè.

Giovanni Spiranelli

VALCALEPIO-CARAVAGGIO:1-0

Sbornia di “Valcalepio” per il Caravaggio.

Valcalepio: Cambianica, Belotti, Arienti Ndye, Curnis (21’ st  Lochis), Pagani, Crotti    ( 38’ st Carrara), Micheli, Ndyaie, Comotti, Cottini (28’ st Pelucchi). All. Piraino

Caravaggio: Merisio, Brugali, Fumagalli, Gamba (4’ st Ambrosoni), Riboli, Zucchinali, Tagliente, Facchinetti, Iorio (18’ st Bianchi), Lleshaj, Trovesi (1’ st Cataldo).               All. Finazzi.

Arbitro: Sig.Longo (sez. Paola).

Assistenti: Sig. Pretalli (sez. Crema), Sig. Santonocito (sez. Abbiategrasso).

Reti: 34’ pt Crotti (V).

Ammoniti:  Zucchinali, Brugali (C)

CIVIDINOBrutta sconfitta quella patita oggi in trasferta dai biancorossi  contro una squadra che è parsa non irresistibile. Il Caravaggio arriva a Cividino pensando ad una facile vittoria ed invece, a metà del primo tempo, si beve un bicchiere di “Valcalepio” che lo stende per il resto della partita. Poche idee e molto confuse, danno alla squadra di mister Finazzi una supremazia territoriale che non viene concretizzata. Il Valcalepio invece imposta una partita difensiva perfetta. Tutta la squadra rientra in fase difensiva e lascia il solo Ndyaie a disturbare la difesa avversaria. Al 34’ del primo tempo  il gol di Crotti con un perfetto colpo di testa, però che dormita la difesa, mette ancora più in difficoltà i biancorossi. La squadra di mister Finazzi ha anche avuto qualche occasione per poter passare in vantaggio ma sembrava quasi che i giocatori non volessero segnare. Tra l’altro i bassaioli sono parsi anche in difficoltà fisica, arrivando sempre in ritardo su qualsiasi rimpallo. Inoltre gli uomini che devono fare la differenza non hanno mai vinto un dribbling contro gli avversari. Insomma quella di oggi è stata una partita da dimenticare. Purtroppo però dopo la sconfitta odierna, la terza su cinque partite nel ritorno, si affievoliscono, per il Caravaggio, le possibilità di raggiungere il primo posto della classifica.

Giovanni Spiranelli

Best webhosting site hostgator coupon and online poker on party poker
Copyright 2011 USD CARAVAGGIO - Home.
Joomla Templates by Wordpress themes free